Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, acconsenti ed accetti l'uso dei cookie.

Emma Bonino: testo dell'intervento all'incontro del 22 maggio 2013

Cari partecipanti,

discutere e informare sulle difficoltà che esistono nel nostro Paese nel garantire il diritto alle donne ad accedere all’interruzione volontaria di gravidanza senza ulteriori ostacoli - oltre a quelli già insiti in questo difficile percorso - è iniziativa utile e opportuna.

In Italia, l’esercizio del diritto all’obiezione di coscienza, a cui spesso non corrisponde un’adeguata risposta organizzativa da parte del servizio sanitario, sta mettendo a rischio il diritto delle donne di interrompere la gravidanza nei tempi e nelle modalità previste dalla legge 194. I dati sulle percentuali di medici obiettori e sulla difficoltà degli enti ospedalieri nel garantire il servizio di interruzione di gravidanza sono chiari.

Va garantito il diritto dei medici e degli operatori sanitari a esercitare l’obiezione di coscienza. E’ questo un punto cardine dell’approccio laico. Ma d’altro canto l’esercizio dell’obiezione di coscienza non può limitare l’esercizio della libertà di coscienza, non può di fatto impedire ad un utente di accedere ad un servizio che gli è dovuto, non può rappresentare un alibi per chi ha responsabilità nella gestione del servizio sanitario.

Il malfunzionamento della legge 194 porta con sé un aumento degli aborti clandestini.

E’ urgente, dunque, superare qualunque disservizio che possa verificarsi in conseguenza della legittima scelta all’obiezione. Un disservizio corrisponde a un diritto negato.

Da quando è in vigore la legge 194 molte donne hanno potuto evitare la violenza della clandestinità e gli aborti sono diminuiti. Indietro non si torna, ma interventi normativi che facciano chiarezza su quale soggetto abbia il compito di garantire l’applicazione della legge 194 sono auspicabili.

Lavoriamo insieme perché le scelte personali siano libere e responsabili. Questo può avvenire solo garantendo sia servizi che rendano effettivi i diritti, sia adeguata informazione.

Ringrazio tutti i presenti e in particolare la Consulta milanese per la Laicità delle Istituzioni e Usciamo dal Silenzio per aver organizzato questa preziosa iniziativa.

Emma Bonino

Eventi e ricorrenze laiche

November 2017
M T W T F S S
30 31 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 1 2 3