Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, acconsenti ed accetti l'uso dei cookie.

8 X 1000. Un meccanismo da conoscere e cambiare. Come?

20 settembre 2018 - ore 18:15

Libreria Claudiana, Via F. Sforza 12A, Milano

 Abolita la congrua, nel 1985 a seguito della riforma del Concordato è stata istituita la devoluzione di una percentuale dell'IRPEF (appunto l'8 per mille) alle confessioni religiose, oppure allo Stato, attraverso le indicazioni espresse nella dichiarazione dei redditi. 


Negli anni questo meccanismo è stato sempre più criticato sia per il carattere poco trasparente e distorsivo, sia per i vantaggi che ha comportato ad una confessione in particolare.
Durante l'incontro approfondiremo il funzionamento di questo meccanismo, la situazione attuale e i possibili scenari futuri.

Ne parliamo con:

Vittorio Bellavite | Noi Siamo Chiesa
- Roberto Grendene | UAAR
Simona Menghini| Chiesa Valdese
Introduce e modera:
- Danilo De Biasio | Direttore Festival dei Diritti Umani



Iniziativa realizzata in occasione del 20 SETTEMBRE, un tempo FESTA NAZIONALE, in ricordo di quel giorno del 1870 che segnò, grazie alla BRECCIA DI PORTA PIA, la fine del potere temporale del Papa e della Chiesa Cattolica sull'Italia finalmente laica e unita.

Lo Stato e la sua laicità

MERCOLEDÌ 20 SETTEMBRE 2017, ORE 18.00

Casa delle Associazioni del Municipio 5  -  Quartiere Gratosoglio Via Saponaro 20 – 20141 Milano (tram 3 e 15)

 

Presentazione del libro di Dario Lodi, La marcia verso la laicità,  Fondazione ReligionsFree Bancale, Roma 2016

 

Modera

Giuseppe Deiana, Presidente Associazione Puecher

 

Intervengono

 

Andrea Cattania, Saggista

Dario Lodi, saggista

Roberto Barabino, Blogger attivista per progetti di sviluppo democratico a livello nazionale e internazionale

 

Dibattito

Buffet

XX SETTEMBRE 1870-2015 Tra religione e politica, una laicità ancora ai minimi termini

In occasione del 145° anniversario dalla breccia di Porta Pia, la Consulta Milanese per la Laicità delle Istituzioni rinnova il proprio impegno a favore di uno Stato laico, nel rispetto della dialettica pluralista e democratica.

 

L’edizione di quest’anno intende fare luce sulle radici di una laicità ancora ai minimi termini nel nostro Paese, dove non è più nemmeno previsto lo spazio nel calendario civile per la celebrazione di uno degli eventi fondanti.  

 

Il percorso storico che abbiamo scelto a 145 anni dalla Breccia non solo descrive le posizioni cattoliche che hanno attraversato tre secoli di tentata separazione tra Stato e Chiesa ma disegna anche la traiettoria della celebrazione della festa.

 

Il Cimitero Monumentale di Miano, primo cimitero cittadino non ecclesiastico, rappresenta uno storico esempio di impegno delle istituzioni a favore della laicità.

 

Ne discutono

Giorgio Vecchio – professore di Storia Contemporanea - Università Statale di Parma

Dalla breccia di Porta Pia al Vaticano II: i cattolici e la laicità dello Stato

               

Marco Cuzzi – professore di Storia Contemporanea - Università Statale di Milano

Storia della celebrazione del XX settembre: una festa controversa

                                      Introduce e conclude                                                     

Luisa Bordiga – coordinatrice della Consulta Milanese per la Laicità delle Istituzioni

 

Domenica 20 settembre 2015

ore 14:30-17:00

Cimitero Monumentale di Milano

Sala delle Conferenze

 

QUI IL LINK PER ACCEDERE AL VIDEO DELL'INCONTRO

XX settembre 1870-2016: 146 anni di laicità incompleta

In occasione del 20 settembre, anniversario della “Breccia di Porta Pia”, la Consulta Milanese per la Laicità delle Istituzioni ha il piacere di proporre due appuntamenti per celebrare una ricorrenza pericolosamente dimenticata, per rilanciare l’importanza della laicità quale fondamento del nostro stare insieme e della cittadinanza italiana - così come di quella europea - e per costruire insieme strumenti per superare il problema della insufficiente laicità delle istituzioni e di chi le rappresenta.



Ore 18.00 - Libreria Claudiana - Via Francesco Sforza 12/a

APERITIVO LAICO e storie di laicità

Con la testimonianza di alcuni rappresentanti delle associazioni che compongono la Consulta, incontro e confronto sulle azioni e sulle iniziative intraprese e da attivare sul territorio a favore di una cultura laica.
Durante l’aperitivo sarà aperto lo sportello del TESTAMENTO BIOLOGICO della Chiesa Valdese.


Ore 21.00 - Biblioteca Chiesa Rossa  - Via S. Domenico Savio, 3


"Porta Pia. Il rapporto tra Stato e Chiesa dal XX settembre a oggi. Temi e problemi della laicità in Italia."

Introduzione di Claudio Gallonet, storico.
Proiezione del dvd “All’ombra della fede” di Rai Storia. Segue Dibattito.
Incontro promosso dall’Associazione Centro Comunitario Puecher.

Laicità: una costruzione difficile

Sabato 20 settembre 2014
Ore 17:00 - 20:00
sala del Consiglio di Zona 3 - via Sansovino 9 - Milano

in colllaborazione con  

Confronto tra i rovesci e le regressioni

dell’Italia laica nata il XX settembre 1870 e gli esiti delle primavere arabe

--> Proiezione del documentario Laicité Insh'Allah della regista tunisina Nadia El Fani – vincitore del Prix de la Laicitè 2011 – v.o. sottotitoli in italiano a cura di UAAR
--> Dibattito con:
Ouejdane Mejri - Associazione PONTES dei tunisini in Italia
Sumaya Abdel Qader - scrittrice di origini palestinesi
Pietro Adamo - docente di storia moderna all'Università di Torino
Felice Besostri – avvocato, Circolo La Riforma-GdV
modera Valeria Rosini, rappresentante della Consulta Milanese per la Laicità delle Istituzioni e coordinatrice UAAR Milano.

CON IL PATROCINIO DEL CONSIGLIO DI ZONA 3

L'evento su FB: https://www.facebook.com/events/308299776018963

SINOSSI del docu-film

Agosto 2010: la Tunisia è nel mezzo del Ramadan, sotto il regime di Ben Ali. Malgrado la censura imperante, Nadia El Fani riesce a filmare un paese che sembra aperto ai principi di libertà di coscienza e liberale nel suo rapporto con l’Islam…Tre mesi dopo, scoppia la Rivoluzione Tunisina. Mentre il mondo arabo entra in una fase di cambiamento radicale, la Tunisia, che aveva dato il via alla rivolta, è ancora una volta un “paese-laboratorio” per il suo approccio alla religione.

Eventi e ricorrenze laiche

November 2018
M T W T F S S
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 1 2