Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, acconsenti ed accetti l'uso dei cookie.

Senza famiglia

Dalla sentenza CEDU del luglio 2015 al ddl Cirinnà-bis
Il lungo cammino delle unioni civili e dei diritti delle coppie omosessuali in Italia

Venerdì 23 ottobre 2015 - Ore 18:00

Casa dei Diritti - Via De Amicis 10 - Milano

LUIS ALBERTO ORELLANA Senatore
MASSIMO CLARA Avvocato
MANUEL GIROLA Avvocato, Rete Lenford

Introduce Luisa Bordiga, coordinatrice della Consulta Milanese per la Laicità delle Istituzioni

Dalle aule dei tribunali in Italia ed a Strasburgo, le pronunce sono chiare ed unanimi: il Parlamento italiano deve assolutamente legiferare al fine di garantire pari diritti alle coppie dello stesso sesso.
Diversi disegni di legge nel corso degli anni si sono invece susseguiti nelle cronache parlamentari, nessuno di questi arrivati nemmeno alla discussione. La svolta pare rappresentata dal ddl Cirinnà, che almeno nella versione bis, viene “incardinato” il 14 ottobre 2015 e sarà quindi oggetto di discussione in data da definirsi.

 

15 aprile 2010 La Corte Costituzionale pronuncia la storica sentenza, che sollecita il Parlamento ad approvare una legge sulle unioni civili 
7 ottobre 2014 Il Ministro dell'Interno emana la circolare che invita i prefetti a "rivolgere ai sindaci formale invito al ritiro" degli atti di trascrizione dei matrimoni same sex celebrati all'estero
21 luglio 2015 l’Italia è condannata dalla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo per la violazione del diritto umano fondamentale al rispetto della vita privata e familiare delle coppie dello stesso sesso.

Eventi e ricorrenze laiche

August 2017
M T W T F S S
31 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3